itenfrdeptrues

La storia di Castellammare del Golfo e la storia di Egesta, l'antica elima Segesta della quale fu suo Emporio. Il luogo cioè dove gli Elimi, antico quanto misterioso popolo, esercitavano i loro commerci. La storia della cittadina del golfo perciò si identifica, almeno fino all'anno 827 d.C. quando diverrà Araba, con quella di Segesta, poiché di questa subì le stesse vicende.

Il primo nucleo della cittadina ebbe la funzione di emporium per la vicina e prospera città di Segesta con la quale condivise splendore e declino. 

Rifiorì sotto gli Arabi e risentì delle varie successive dominazioni che lasciarono significative tracce nella lingua, nella cultura ma anche nell'agricoltura e nell'arte culinaria. 

La rilevanza culturale dell'intera area è stata confermata attraverso il suo inserimento tra le località appartenenti all'itinerario culturale europeo denominato rotta dei Fenici.

La sua ubicazione geografica, vicinissima a due aeroporti, lungo l'autostrada A29, fa di Castellammare del Golfo la base ideale per una serie di innumerevoli percorsi ed itinerari, tali da soddisfare ogni esigenza. 

Il territorio circostante è un vero concentrato di bellezze naturali e di località pregnanti di storia e di cultura; in meno di un'ora, ad esempio, è possibile raggiungere località come Segesta, Erice, Selinunte, Trapani, Palermo, Monreale, mentre direttamente dal porto è possibile raggiungere via mare le splendide isole Egadi e l'isola di Ustica, o costeggiare la riserva Naturale dello Zingaro fino a San Vito Lo Capo.

Gli Elimi, popolo discendente dai Troiani, si stabilirono sulle spiagge del fiume Crimiso (l'odierno San Bartolomeo) avendo ottenuto dai Sicani parte del loro territorio.

Le doriche colonne del tempio di Segesta, che sfidano ancora il tempo, insieme al teatro antico, sono testimoni muti di quella civiltà millenaria su cui affondano le radici storiche di Castellammare.

Oggi Castellammare pur avendo esaurito il suo ruolo storico, è un importante centro commerciale e nel suo porto vi è un notevole traffico di esportazione di prodotti agricoli.

Grazie poi ad un patrimonio di valore inestimabile, costituito dalla straordinaria bellezza naturalistica delle sue coste e del suo immediato entroterra, Castellammare si è giustamente proposta come importante polo di attrazione turistica che molto può offrire al visitatore.

 

Pagine visitate
6617

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti per analisi e statistica oltre che per migliorare la tua esperienza offrendo servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su (OK! Accetto) o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie modificando le impostazioni del tuo browser, leggi l'informativa Leggi Informativa